Maxi-multa per Daddy Yankee

Gli avvocati di Daddy Yankee stanno cercando di mettere una pezza alla sentenza del tribunale di Miami che condanna la star di Puerto Rico al pagamento di una multa di ben 6 milioni di dollari.

La causa vedeva indagato il cantante, la sua etichetta discografica El Cartel Records e il suo ex agente Edgar Baldiris Martínez dell’agenzia Icaro Services.

La “multa” nasce dalla querela del promoter argentino Diego Iraola e della sua compagnia Five Live Entertainment, relativi a sei concerti che Daddy Yankee avrebbe dovuto relizzare nel 2010. L’artista sarebbe stato pagato quasi 800.000 dollari in anticipo, per poi rimandare e infine annullare il tour.

La giuria ha evidentemente dedotto che le presunte osservazioni diffamatorie fatte da Edgar Badiris/Icaro Services erano attribuibili a Daddy Yankee/El Cartel“, dice un comunicato diffuso dall’ufficio stampa di Yankee.

Il cantante ha affermato che la sentenza è arrivata alla fine di un “combattimento” di 12 riprese e che ovviamente farà fare ricorso dal suo team legale.

A cura di Gabri Rivetta


Leave a Reply